Ogni stagione ha i suoi rituali, anche se si parla di cura della pelle e della cosiddetta ‘skincare routine’. Quello che va bene durante i mesi piu’ caldi non va altrettanto bene quando inizia a fare piu’ freddo e l’aria si fa piu’ secca.

In primavera si ha voglia di freschezza e di leggerezza, i mesi estivi sono un po’ selvaggi e ci si limita all’indispensabile e in inverno si coccola la pelle e la si protegge dal freddo con creme ricche, maschere e trattamenti super idratanti.

L’arrivo dell’autunno mi ha fatto venire una gran voglia di dedicare piu’ attenzioni alla mia pelle, dopo averla trascurata un po’ durante l’estate.

Quest’anno ho patito il caldo e quindi, a parte un velo di protezione solare al mattino e uno di crema idratante prima di andare a letto, la mia pelle non ha visto molti prodotti… Morale, mi sono ritrovata con la pelle ancora piu’ secca del solito e quindi segnata da micro rughette, soprattutto intorno agli occhi.

Mannaggia, a 20 anni non succedeva… beh nemmeno a 30 se e’ per questo.

Vi dico subito che con le giuste cure e uno sforzo minimo sono riuscita in poco tempo a migliorare la situazione, tanto che la mia adorata vicina di casa, che non mi vedeva da un po’, al ritorno dalle vacanze mi ha stupita dicendomi: ‘hai proprio una bella pelle!’

Ho risposto che l’aria di montagna mi aveva fatto bene…ahahah

Ecco quindi tutti i prodotti che sto usando in questo periodo. Alcuni li conoscete gia’ perche’ ve ne ho gia’ parlato, altri invece sono nuovi nuovi e non vedevo l’ora di parlarvene perche’ mi stanno piacendo tantissimo.

La mia skincare routine dell’autunno

skincare routine dell'autunno

PULIZIA

Il mio amico Clarisonic e’ forse il mezzo piu’ efficace per una pelle luminosa. Credo che se dovessi scegliere una sola di tutte le cose che faccio per la mia pelle sarebbe lui. Lo ripetero’ anche troppe volte, ma la pulizia sta alla base di tutto: di un trucco ben riuscito, dell’efficacia dei trattamenti, dell’aspetto del viso… Anche degli anni che si dimodstrano! Su una pelle pulita e priva di residui di sporco, trucco e creme qualsiasi prodotto potra’ dare il massimo.

Di come usare il Clarisonic ve ne ho parlato qui, e vi ho anche detto che non e’ indispensabile che sia proprio LUI, perche’ in commercio ci sono prodotti analoghi altrettanto validi. Ma, se volete fare un piccolo investimento che vi dara’ risultati a lungo termine, io vi consiglio di pensare ad un dispositivo di pulizia come questo.

E a proposito di investimenti, il mio struccante preferito resta sempre quello alla calendula di Kiehl’s che costicchia un po’, ma ragazze… lo sto usando da mesi e siccome ne basta poco dura una vita!

Quando lo comprai, nel bellissimo negozio di Torino, era consigliato come il miglior detergente da abbinare al Clarisonic, e quindi vedete un po’ voi se non dovevo provarlo!

E’ indicato per pelli da normali a miste, ma io che ho la pelle secca mi trovo ugualmente bene. Fa una leggera schiuma e una volta risciacquato lascia la pelle visibilmente piu’ luminosa.

Di solito prima di passare il Clarisonic passo sul viso un dischetto di cotone imbevuto di acqua micellare, che puo’ essere o la Bioderma oppure quella di Garnier.

skincare routine dell'autunno

MATTINO

Dopo una veloce pulizia con acqua micellare e dopo aver applicato la mia solita crema contorno occhi di Nuxe Creme Prodigieux, passo ad un nuovo trattamento che sto usando da un paio di mesi e che mi ha regalato una pelle liscissima e super idratata. Per correttezza tengo a dirvi che sono stata scelta, insieme ad altre blogger, per provare in anteprima i prodotti di cui sto per parlarvi.

Si tratta del siero e della crema idratante di Yase Cosmetics, un nuovo marchio di prodotti freschi, bio, vegani e privi ingredienti artificiali e conservanti.

skincare routine dell'autunno

Vanno per questo conservati in frigorifero e hanno una durata di tre mesi dall’apertura. Non contengono siliconi ne’ profumo, ne’ coloranti artificiali. Gli unici ingredienti sono ricavati da piante e minerali.

Non sono mai stata particolarmente interessata ai prodotti piu’ o meno naturali, almeno non fino a quando la mia pelle non aveva particolari necessita’. Ma ora che cerco qualcosa di piu’ di un semplice prodotto idratante e voglio prodotti efficaci ma che siano anche semplici e ‘buoni’ per la pelle, apprezzo sempre di piu’ la cosmesi bio, vegana e naturale. Ci sono marchi meravigliosi che non vedo l’ora di poter provare!

Per questo sono stata davvero felice dell’opportunita’ che mi e’ stata offerta.

Quindi ogni mattina da due mesi a questa parte applico prima il Siero con estratto di Rodocrosite e poi la Crema giorno con estratto di Ematite.

Il siero stimola la microcircolazione, rigenerando la pelle e rendendola piu’ levigata e soda. E’ antiossidante, quindi previene la formazione di rughe. Vi starete chiedendo a cosa serva l’estratto di rodocrosite… serve a stimolare la sintesi del collagene, quindi in pratica regala alla pelle un aspetto piu’ fresco.

E’ molto fresco e leggero, il suo profumo mi ricorda quello dei chewing-gum Brooklin, quelle che da ragazzine avevamo sempre in tasca. Si assorbe in fretta e la pelle e’ subito pronta per la crema.

La crema da giorno e’ protettiva, nutriente e idratante e adatta come trattamento quotidiano per assicurare alla pelle tutte le attenzioni di cui ha bisogno.

Contiene un mix di oli che assicurano il giusto apporto di vitamine.

Ha un filtro solare naturale, quindi non ci si deve preoccupare degli effetti dei raggi del sole.

E’ molto idratante, ma non troppo ricca, anzi e’ una crema piuttosto leggera che non si avverte sulla pelle e questo mi piace molto, perche’ non mi piace quando, dopo l’applicazione, la crema continua a ‘sentirsi’ e a ungere.

Non ha profumo, e anche questo me la fa piacere molto.

skincare routine dell'autunno

Se avete imparato a conoscermi un po’ in questi mesi sapete che le mie recensioni sono sempre sincere e che parlo bene solo di prodotti in cui credo e che regalerei ad una persona cara.

Anche in questo caso e’ cosi’! Quindi, se volete dare un’occhiata al sito e approfondire quello che vi ho detto io, questo e’ il link.

Vi metto anche il link al bellissimo video che trovate sul sito e sul canale YouTube. Mi ha ispirato calma, serenita’, freschezza… Uno dei motivi per cui ho accettato di provare questi prodotti di cui non avevo mai sentito parlare e’ stata anche l’emozione che mi hanno trasmesso queste immagini!

Visti i risultati e visto quanto mi stanno piacendo questi prodotti, credo proprio che mi regalero’ la crema da notte.

Spero di avervi fatto scoprire qualcosa che amerete!

skincare routine dell'autunno

SERA

Alla sera la pulizia e’ piu’ accurata perche’ serve anche ad eliminare il trucco, quindi: struccante per gli occhi (da qualche mese uso quello bifasico di H&M e mi piace molto), acqua micellare, Clarisonic e detergente.

Sto usando ancora il trattamento di Kiehl’s Nightly refining Micro Peel Concentrate. Qui ne trovate una recensione completa.

La mia pelle ringrazia! La grana e’ piu’ fine e l’aspetto e’ luminoso, ma le macchie si sono attenuate solo leggermente… quindi credo proprio che dovro’ usare qualcosa di piu’ mirato. Pensavo al trattamento antimacchie di Caudalie.

Sopra al siero, che non e’ idratante, applico una crema favolosa per pelli sensibili di Labo. E quando dico favolosa intendo proprio favolosa!

E’ la Hypersensitive 3, una crema studiata apposta per le pelli sensibili, reattive e intolleranti. La mia pelle e’ secca tutto l’anno e sensibile durante i cambi di stagione (in primavera e’ un incubo!) e con questa crema non ho piu’ avuto problemi di pizzicori, arrossamenti o fastidio.

skincare routine dell'autunno

Io la uso di solito alla sera, ma a volte anche di giorno, alternandola al mio trattamento Yase oppure al mio amato siero Daily Reving Concentrate di Kiehl’s.

Contiene pantenolo e allantoina, che sono emollienti, idratanti e protettivi.

Ha una bella consistenza morbida e fondente, sembra quasi una maschera, ma sulla pelle si assobe in fretta lasciandola davvero morbidissima. La consiglio ad occhi chiusi a chi ha i miei stessi problemi perche’ risolve tutto.

Mi sono poi fatta tentare da un trattamento mirato per le palpebre, un gel che ‘stira’ la sottile pelle di questa zona e che, visto l’effetto wow, uso per tutto il contorno occhi. Resto fedele alla mia Nirvanesque di Nuxe, che uso da mesi con grande soddisfazione, e che alterno a questo gel di Labo. Ogni tanto faccio una maschera con la crema contorno occhi all’avocado di Kiehl’s.

skincare routine dell'autunno

E a proposito di maschere… uno dei miei buoni propositi e’ di farne di piu’, perche’ quando le faccio la mia pelle sta molto meglio. Ne ho tante stipate nel mio bagno e tante altre vorrei acquistarle, quindi e’ ora che inizi!

E la vostra routine e’ cambiata? Quali sono i prodotti che non vedevate l’ora di ricomnciare ad usare con l’arrivo dell’autunno?

Share the love!
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares