Ragazze tornano i Beauty Basics e oggi parliamo del mio prodotto preferito, quello a cui non rinuncio mai e che porto sempre con me, il blush o fard. Un tocco di colore sulle guance e’ in grado di darci immediatamente un aspetto sano e riposato, quindi sarebbe sciocco rinunciarvi… A volte non usare il fard e’ proprio una scelta di stile e ci sono trucchi che sono belli anche senza; ci sono ragazze che proprio non lo amano, ma per un trucco semplice  da tutti i giorni io trovo che sia fondamentale. Dopo aver applicato il fondotinta e la cipria i lineamenti possono risultare un po’ appiattiti…ecco il blush serve proprio a ridare i giusti volumi al volto senza doversi cimentare in elaborate tecniche di contouring.

Io trovo che il mio viso cambi completamente dopo aver applicato il blush

come scegliere il blush

Non preoccupatevi se non lo avete mai usato per paura di sembrare innaturali e troppo truccate, c’e’ un prodotto per tutto! Con un fard opaco e di un rosa naturale per esempio starete benissimo.

Esistono tante varianti tra cui scegliere:

Blush compatto, il più comune e il più facile da stendere; blush in polvere minerale, di solito si tratta di polveri libere e richiedono un po’ di attenzione in piu’ anche perche’ sono molto pigmentati, ma a parte questo il risultato equivale a quello dei blush compatti; gli ingredienti invece sono appunto minerali e quindi naturali. Blush in crema, che può essere in stick oppure contenuto in scatoline e che si applica velocemente con le dita. È il più indicato per la pelle secca e sconsigliabile in caso di pori dilatati perche’ li mette in evidenza. Blush liquido o tinte per guance, dall’applicazione forse un po’ più complicata ma sono i più resistenti e duraturi; blush in gel, adatto soprattutto in estate perché è leggero e si fonde con la pelle, a condizione sfumarlo con cura. I nuovissimi blush cushion, io vi ho parlato di quello di Sephora qui.

Ma come si fa a scegliere il colore più adatto?

Il blush si deve vedere ma, a meno che non si tratti di una scelta di look, deve rimanere naturale, un po’ come il colore che ci regala una passeggiata all’aperto. L’idea e’ proprio quella di ricreare un rossore il piu’ possibile naturale. In linea di massima più è chiaro l’incarnato e più deve essere discreto il colore del blush per evitare stacchi di colore troppo evidenti. Un’altra regola di base è che le donne con un colore di pelle caldo staranno meglio con i colori tendenti al pesca, mentre quelle con carnagioni più fredde dovrebbero preferire colori rosati. Io penso però che la scelta del colore sia molto personale ed istintiva, quindi ragazze provate tanti colori e scegliete quello che vi fa sentire più a vostro agio! Io ho un sottotono neutro e la scelta del colore dipende molto dai capelli: quando li tingo di castano scuro scelgo il rosa, quando tendo al castano chiaro mi vedo meglio con il pesca.

Facile dirvi di trovare un colore naturale… Quando ci si trova davanti ad un espositore con decine di colori puo’ essere davvero difficile trovare quello giusto! Vediamo qualche indicazione per scegliere piu’ facilmente:

PELLI OLIVASTRE: devono assolutamente evitare tutti i colori troppo freddi e, nel caso si scelga un blush dal finish shimmer (brillante), devono preferire l’oro e stare alla larga dall’argento perche’ darebbe una sfumatura grigia al viso. I colori piu’ adatti sono quelli caldi e intensi come albicocca, bronzo, prugna, corallo e anche i marroni con una punta di rosso. Il pesca con una punta di arancio e’ perfetto perche’ neutralizza i toni verdi.

PELLI MEDIE O ABBRONZATE: tutti i colori che hanno una base fuxia sono perfetti, ma staranno benissimo anche i corallo e le sfumature aranciate. Assolutamente sconsigliati i vari rosini chiari e freddi tipo il baby pink e il rosa confetto per capirci, che sulla pelle dorata non c’entrano proprio niente; meglio scegliere tonalità che ricordano i frutti di bosco. Questi consigli sono validi per tutte le carnagioni in estate quando si prende un po’ di colore, ricordando che piu’ l’abbronzatura e’ intensa piu’ il blush puo’ essere acceso.

PELLI CHIARE: stanno bene con tutti i rosa e i pesca più chiari e nel caso di blush shimmer vanno bene sia l’oro che l’argento ma non il bronzo perché farebbe troppo contrasto. Da evitare come la peste tutti i colori tendenti al viola e al lilla,l’effetto è disastroso…Lo dico per esperienza: mi ero innamorata di un blush mauve ma sembravo malata!

scegliere il blush

Questa e’ la teoria,ma nella pratica vale tutto quello che vi piace. Io per esempio ho la pelle chiara e dovrei limitarmi a dei rosa appena percettibili ma mi vedo molto meglio con rosa più carichi perché mi piace il contrasto con i capelli scuri. Quindi divertitevi a scoprire qual’e’ il vostro blush, quello che diventerà il vostro migliore alleato contro il pallore dell’inverno e non potrete più farne a meno.

Vi do una piccola dritta: a me piace che il blush duri il più a lungo possibile, per cui quando so che staro’ molto tempo fuori casa metto prima un blush in crema opaco, poi la cipria e sopra un blush in polvere o compatto dal finish brillante. In questo modo è difficile che debba fare ritocchi durante il giorno e sono sicura di non sembrare un fantasmino a meta’ giornata.

Per mettere in risalto i lineamenti del viso se il trucco occhi è in tonalità calde scelgo un blush rosa freddo, se invece ho un trucco occhi freddo preferisco un blush caldo e in entrambi i casi lo abbino al rossetto. Per fare un esempio: occhi bronzo (o rame,oro,ruggine) +blush fuxia+rossetto rosato oppure occhi blu (o porpora,verde,viola,bordeaux) +blush pesca+rossetto corallo. In questo modo il risultato sarà meno piatto e sia gli occhi che le guance saranno in evidenza.

Un trucco realizzato tutto nelle stesse tonalita’ e’ chic e rende il viso armonioso. Truccare occhi, labbra e pelle dello stesso colore puo’ suonare un po’ banale ma l’effetto finale e’ davvero bello e facilmente portabile. Quando non ho voglia di truccarmi uso il blush come unico prodotto: dopo aver preparato la base lo passo sulle guance e poi con mano leggerissima anche sul dorso del naso, al centro della fronte, sulla punta del mento e sulle palpebre. Provate e in un attimo avrete un viso radioso con il minimo sforzo.

I blush luminosi e brillanti sono molto belli e sono anche i miei preferiti, ma sono più vistosi, mettono in evidenza eventuali difetti e fanno sembrare le guance piu’ piene, quindi scegliete un prodotto opaco se volete che il risultato sia naturale e se la vostra pelle ha qualche difetto oppure se avete il viso un po’ paffuto.

scegliere il blush

E ora basta regole, andate a cercare i vostri blush preferiti! Se avete dubbi o richieste non esitate a chiedere!
Vi auguro un buonissimo weekend