Ragazze oggi torno con un post tutto dedicato alla cura del corpo.

Ho un po’ il brutto vizio di trascurare la pelle dal collo in giù… Se con il viso sono diligente e gli dedico mille attenzioni, con il corpo sono invece un disastro. Ma voglio vincere la pigrizia e imparare a prendermi cura della pelle di tutto il corpo come merita.

L’occasione giusta si è presentata con il desiderio di rimettermi un po’ in sesto dopo i vizi di Dicembre. Gennaio è il mese delle novità e dei nuovi inizi no?

Ho provato per tutto il mese i prodotti di Geomar, cercando di essere il più costante possibile. Li conosco e li uso da anni e mi sono trovata sempre molto bene, soprattutto con gli scrub.

Ecco allora cosa ho usato e come mi sono trovata:

THALASSO SCRUB EMOLLIENTE

Lo scrub è senza dubbio uno dei miei prodotti preferiti, sia per il viso che per il corpo. Una volta a settimana non me lo faccio mancare perché ne sento davvero il bisogno. Quelli di Geomar sono ottimi, direi di averli provati tutti nel corso degli anni e ho sempre in casa qualche bustina monodose pronta all’uso. Questa volta ho provato lo scrub EMOLLIENTE con Sale Marino e Semi di Fragola dal potere antiossidante. Ha un colore rosso bellissimo e il profumo di fragole che si sente appena si apre il barattolo è inebriante, ma a parte questi dettagli non da poco è ottimo e ve lo consiglio perché illumina davvero la pelle.

Uscirete dalla doccia con la pelle realmente più bella: setosa, morbida e perfettamente idratata. L’effetto che si sente è un po’ lo stesso di quando ci si spalma una dose generosa di crema.

La base è oleosa e prima dell’uso bisogna mescolare bene il sale con l’olio fino ad ottenere una crema densa e uniforme da passare poi sulla pelle umida, massaggiare bene e sciacquare con acqua.

A me piace usarlo dopo il bagnoschiuma per non perdere la morbidezza degli oli sulla pelle. Poi asciugo senza strofinare troppo, sempre per mantenere la pelle morbida a lungo.

FANGO DI ARGILLA BIANCA

Con il fango lo ammetto, non sono riuscita ad essere costante come avrei voluto. A volte mi è proprio mancato il tempo per spalmarlo, lasciarlo agire e poi risciacquare tutto… Però anche questo prodotto si conferma un’ottima scelta per chi ha fretta ma vuole ugualmente risultati visibili. Si spalma più facilmente dei normali fanghi anti cellulite e si lascia in posa solo 15 minuti, magari mentre ci si strucca o si fa la maschera per il viso, così l’effetto SPA è garantito.

La versione che uso io è quella per pelli sensibili e contiene

– Argilla Bianca detossinante e drenante

– Glaucina efficace contro i liquidi stagnanti

– Caffeina ad effetto lipolitico

– Estratti di vite rossa e mirtillo per proteggere i capillari delicati e stimolare il microcircolo

– Mentolo per un effetto fresco che ho trovato molto piacevole

– Oligoelementi del Mar Morto per restituire alla pelle elasticità e luminosità

Durante il tempo di posa si può avvertire un leggero e sopportabile pizzichio, segno che gli ingredienti stanno lavorando bene per stimolare la microcircolazione. L’effetto drenante è notevole e le gambe appaiono subito più sode e soprattutto più sgonfie. Anche l’aspetto della pelle è migliore, in particolare nel colorito e nella compattezza.

Vale davvero la pena prendersi un po’ di tempo un paio di volte alla settimana!

GEL FREDDO DRENANTE

È il prodotto più indicato per completare il trattamento e il migliore da abbinare al fango. L’effetto freddo non è eccessivo, soprattutto se non si tiene la confezione in frigo e se non si esagera con la quantità. In estate ne metto dosi molto più generose, ma in questa stagione preferisco non dover battere i denti per il freddo! Diciamo che una noce di crema è sufficiente per massaggiare le zone interessate. Il fresco è molto piacevole in particolare sulle gambe e soprattutto dopo aver sciacquato il fango che può lasciare la pelle un po’ arrossata, facendo sentire il bisogno di rinfrescarla.

Se il vostro problema è la pelle a buccia d’arancia, con ristagni di liquidi e fragilità capillare è il prodotto ideale per voi.

Contiene

– Escina per drenare e stimolare il microcircolo

– Estratto di Ippocastano per rinforzare le pareti capillari

– Caffeina e Estratti di Alghe per un effetto lipolitico

– Oligoelementi del Mar Morto per dare luminosità ed elasticità alla pelle

Un trattamento di 30 giorni con questi prodotti assicura un netto miglioramento dell’aspetto delle zone colpite da cellulite, buccia d’arancia e ristagni di liquidi. Io, ve l’ho detto, non sono riuscita ad essere totalmente costante ma ho visto comunque dei risultati. E tenete conto che non ho praticamente modificato la mia dieta un po’ sregolata.

Il mio consiglio, e lo rivolgo anche a me stessa, è di essere costanti nell’utilizzo, bere molto e fare un po’ di attenzione all’alimentazione. In questo modo i risultati non si faranno attendere e saranno notevoli.

Che dite, accettate la sfida? Io ho già iniziato e sono ufficialmente una#geomargirl!

Share the love!
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares