“Hygge”

‘l’attitudine danese a creare momenti di intimità, calore e benessere, appagando i sensi e godendo dei piccoli piaceri della vita di tutti i giorni’

Hygge è una di quelle parole intraducibili, che assumono il giusto significato solo usandole nella lingua originale. Potrebbe venire tradotta con ‘intimità’ ma sarebbe comunque riduttivo e non del tutto corretto.

Il concetto di Hygge ha a che fare con il semplificarsi la vita, creare un ambiente accogliente, fermarsi un momento e apprezzare le cose semplici per ricavarne un sentimento di gioia e benessere.

 

1. l’arte di aggregarsi, favorire la vicinanza e prestare attenzione a ciò che fa sentire vivi e felici – 2. creare una situazione di benessere, unione e calore – 3. la sensazione di vivere il momento presente in armonia con gli altri – 4. rendere speciale la vita quotidiana 

 

La prima volta che ho sentito parlare dell’Hygge è stato su Instagram, quando la copertina di un libro mi ha incuriosita. Sono certa che non sia sfuggita a buona parte di voi: è chiara, con disegni geometrici tipicamente scandinavi sui toni dell’azzurro… L’autore è Meik Wiking e potete acquisare il libro su Amazon.

Non ho fatto in tempo a comprarlo perchè mi è stato regalato da una amica speciale che conosce i miei gusti meglio di me.

L’ho letto in pochi giorni, nonostante sia in inglese. È semplice e chiaro e ci sono immagini stupende e molto evocative.

E così mi si è aperto un mondo. Ho imparato una nuova bellissima parola. E ho scoperto che il mio modo di vivere, il mio bisogno di sentirmi al sicuro, di regalarmi momenti speciali, il mio impegno nell’apprezzare i piccoli piaceri della vita, da qualche parte nel mondo hanno un nome: Hygge! 

Ho anche scoperto che la maggiorparte delle immagini che salvo su Pinterest ha a che fare con questo concetto che sento così vicino a me. Il potere delle immagini di ispirare, emozionare e dare sensazioni positive è innegabile.

Per me è un momento Hygge:

– bere una tisana bollente dopo pranzo, da sola, seduta a tavola con il sole che mi scalda da dietro i vetri

– la luce dorata del tramonto, in tutte le stagioni

– sedermi in un bar e guardare la gente che passa bevendo qualcosa di caldo

– trascorrere del tempo con le persone che amo

– stringere forte il mio bimbo

– tornare a casa al caldo quando fuori fa freddo

– cucinare qualcosa di buono

– creare qualcosa con le mie mani

– scrivere

– leggere a letto

– il Natale

– fare una maschera per il viso

– infilarmi sotto le lenzuola fresche di bucato dopo una doccia calda

– la telefonata di un’amica

– la luce morbida delle candele e delle ghirlande di lucine, non solo a Natale

…e potrei continuare all’infinito… Ma avete capito lo spirito vero?

Un momento di autentico Hygge ha bisogno di alcuni elementi indispensabili.
Ecco 6 modi per portare l’Hygge nella vostra quotidianità:

#luci basse e soffuse

candele, lampade e abat-jour creano la giusta atmosfera intima e raccolta. Le candele in particolare non saranno mai troppe!

#tessuti morbidi

cuscini su cui appoggiarsi, coperte e plaid per coprirsi, tappeti morbidi per sedersi per terra, colori soft e neutri, mobili in legno chiaro

#una bevanda calda

…perchè con una tazza calda fra le mani si sta sempre bene, soprattutto quando fa freddo. In estate verrà sostituita da una bibita fresca, magari preparata in casa

#vestiti comodi

via gli abiti stretti che rendono difficile rilassarsi e benvenuti cardigan morbidi e caldi, calzettoni di lana, leggings dall’elastico mordido, pigiami e pantofole. Per godersi l’intimità della propria casa non serve essere eleganti!

#famiglia e amici

perchè è grazie alla presenza degli affetti, quelli veri e sinceri, che possiamo essere davvero felici

#disconnettersi

Niente cellulare nè tv o computer, ma un buon libro, le chiacchiere con un’amico, il nostro film preferito, musica rilassante…

hygge

Come avrete capito non serve essere danesi per mettere in pratica l’Hygge, i piccoli piaceri possono essere apprezzati e coltivati in ogni parte del mondo. Certo, il clima danese, freddo, grigio e umido, spinge a cercare rifugio e conforto nel calore della propria casa o di un locale accogliente… Ma anche in una luminosa giornata di sole caldo si possono ricreare tutte queste situazioni piacevoli.

Premiarsi con qualcosa che si ama è possibile a tutte le latitudini e io credo che tutti dovremmo regalarci momenti così ogni giorno.

Io sono stata conquistata da questa parola e dal suo bellissimo significato… Amo le atmosfere scandinave e del Nord Europa, le case accoglienti e curate, l’aria rilassata e alla mano di chi vive i quei posti meravigliosi, mi piacerebbe l’idea di viverci… Mi basta andare a fare un giro all’Ikea per essere felice! E poi leggo tanto gli autori scandinavi per ritrovare tutto questo fra le pagine dei romanzi.

Se anche per voi è così non vi resta che farvi ispirare dalle immagini di questo post e perdervi fra le foto dei libri dedicate all’Hygge: li trovate qui e qui. Oltre all’edizione inglese ne troverete due in italiano, li ho entrambi e ve li consiglio tutti! Si leggono con piacere e ispirano un senso di calma e benessere. Prestissimo pubblicherò un post sui miei libri preferiti e vi parlerò nel dettaglio di ognuno dei tre!

E voi conoscevate già questa parola? Per me è senza dubbio la più bella del 2016.

hygge

{Trovate i link alle fonti di queste immagini in questa board di Pinterest, insieme ad altre che vi saranno di ispirazione}