{il post di oggi è a cura della mia amica Raffaella, che trovate su Instagram come Whitesweetfamily. Lei è dolcezza, forza e coraggio fatti persona, se non la conoscete dovete assolutamente rimediare perchè è davvero una di quelle persone che vorresti abbracciare e stringere forte. Vi lascio alle sue parole!} 

Ragazze, non so se voi, amanti del Natale, delle decorazioni casalinghe e del profumo dell’abete tra le mura di casa, abbiate un rituale preferito per l’impacchettamento dei regali. 
Se tagliate le carte colorate a tarda sera mentre tutti dormono, quando l’unico rumore che si sente è quello dello scotch che dispettosamente si appiccica su se stesso, o se impacchettiate nei piovosi pomeriggi invernali in compagnia di amici e parenti tra una tazza di cioccolata calda e un pezzettino di torrone…


Io, discendente da una famiglia di elfi impacchettatori e aiutanti di Babbo Natale rispetto ogni anno la mia amata usanza: pigiama natalizio, lucine di Natale accese (tantissime lucine), Christmas music in sottofondo, tazza di latte miele e cannella (per impacchettare come si deve ci vuole energia eh!!!) e una vasta scelta di carte colorate, nastrini, bigliettini, fiocchi, fiocchetti, colla a caldo, scotch e una buona dose di pazienza e fantasia.

Questo anno ho giocato con 3 diversi stili di pacchetti:

Nordico: sui toni freddi del bianco e del blu, decorato da fiocchi di neve, alci, renne, pigne innevate e caldi gomitoli di lana per rendere il vostro pacchetto un coccoloso omaggio giunto direttamente dai ghiacci del Polo Nord 


Natural chic: sui colori del legno, del lino, dei fiori di cotone in armonioso contrasto con pizzi e merletti lavorati a mano. Via libera alla classica carta da pacco postale, quando ancora le spedizioni venivano sigillate con la cera lacca. Il risultato sarà di certo un curato pacchettino Hand Made (validissimi ovviamente anche i materiali di riciclo per deliziosi pacchetti a costo zero)

Rosso Noel: inutile dirlo, il rosso Natale non ci stancherà mai, soprattutto se accostato a decorazioni in legno o al quadretto scozzese per quel tocco vintage che rende il nostro pacchetto Total Red perfettamente attuale. Sbizzariamoci con tessuti e tulle di riciclo, lana, campane, campanellini e perché no nastri brillantosi.

Volevo inoltre consigliarvi un metodo semplice per decorare la carta di Natale a tinta unita, magari insieme ai vostri bambini!
Occorrente per un timbrino casalingo:

Una spugna da cucina

Il tappo di un vasetto di miele o marmellata.

Colla

Tempera o inchiostro

 Semplice e divertente vero?

Ragazze spero nel mio piccolo di esservi stata utile o per lo meno di avervi fatto una piacevole compagnia!
Infine come una vecchia zia vi lascio un consiglio per voi: impacchettate con fantasia, acquistate con il cuore e ricordate che dono migliore non c’è del tempo che dedicate alle persone che vi amano.
Un abbraccio enorme a tutte.
Raffaella (Whitesweetfamily