Ho desiderato l’arrivo dell’inverno, l’ho atteso con pazienza e alla fine è arrivato! E tutti i piccoli fastidi di cui la mia pelle secca soffre abitualmente si sono accentuati, imponendomi di fare qualche modifica alla mia solita routine.

Come proteggere la pelle secca dai danni del freddo e dell’inverno?

Ci vogliono creme più ricche, trattamenti più delicati, una idratazione continua e rimedi d’emergenza.

Io ho la pelle secca e sensibile, in certi periodi è addirittura disidratata e ha bisogno di cure extra.

Inoltre mi si arrossa facilmente, soprattutto con il vento e gli sbalzi di temperatura, e questo in inverno può essere un problema. Ma con le giuste attenzioni riesco a sopportare bene le temperature più basse!

Vi state chiedendo se anche voi avete la pelle secca?

La avete se vi riconoscete in tutte (o quasi) queste caratteristiche:

– la vostra pelle ‘tira’

– rughette e segni di espressione sono piuttosto evidenti

– avete qualche punto nero, soprattutto ai lati del viso

– notate una perdita di tono, soprattutto in periodi di stress e stanchezza

– non potreste mai fare a meno dell’idratante, anche quando fa caldo

– vi capita che guance e lati del naso si squamino

– il colorito è un po’ spento e poco uniforme

– avete macchie e discromie

– la cipria mette in evidenza rughe e segni di espressione, soprattutto intorno agli occhi

– contorno occhi, lati del naso, guance e la parte vicino all’attaccatura dei capelli sono le zone più secche

Attenzione però: pelle secca e pelle disidratata sono due cose diverse! La pelle secca è tale perchè non produce abbastanza sebo e può arrivare ad essere disidrata in periodi di particolare stress fisico o per cause esterne, esattamente come può capitare a tutti gli altri tipi di pelle. La disidratazione è una condizione temporanea che può capitare a chiunque, mentre chi ha la pelle secca ce l’ha sempre, a prescindere dalle condizioni. 

Ecco allora i prodotti che mi stanno aiutando a proteggere la pelle secca del mio viso in questi giorni di freddo e vento

 

come proteggere la pelle secca dal freddo

CURA DEL VISO

Hypersensitive Labo Suisse

Questa è la mia crema per le emergenze. In pochi giorni riporta alla normalità anche la situazione più disperata. È calmante, attenua i rossori, protegge dalle aggressioni esterne e idrata a fondo. La pelle è subito morbida e liscia. Non ha profumo ed è indicata per le pelli sensibili. Io la uso di norma al mattino, sopra al mio solito siero.

Rosa Arctica Kiehl’s

È una crema corposa, densa, dalla consistenza quasi solida e mi piace perchè mi dà la sensazione di avere sulla pelle uno scudo protettivo contro il freddo e il vento, che in Liguria c’è davvero molto spesso. Di solito la uso la sera, ma nei giorni in cui voglio un po’ di protezione in più la metto anche al mattino, con o senza siero. La prima volta che l’ho messa ho avuto paura di aver scelto una crema sbagliata per me, mi sembrava troppo pesante… Ma poi me ne sono innamorata perchè per la pelle secca che ha bisogno anche di una azione anti rughe è davvero il top. Il profumo non è eccezionale… anzi parlerei piuttosto di odore, ma svanisce dopo pochi secondi.

come proteggere la pelle secca dal freddo 5

Amore Lush

Uso questo siero solido alla rosa da una vita e mi piace moltissimo. Addolcisce anche la pelle più irritata, è proprio una coccola. E’ lenitivo e molto idratante, tutto ciò di cui la pelle secca ha bisogno quando fa freddo. Mattino e sera oppure secondo necessità, è diventata insostituibile. L’ho provata anche sulle mani e non è male. E poi ha un profumo meraviglioso.

Maschera Cilantro&Orange Exstract Kiehl’s

Questa maschera è indicata per proteggere la pelle dell’inquinamento, ma anche dalle aggressioni esterne come appunto freddo, vento e sbalzi di temperatura. Ha un buon profumo di oli essenziali e si stende facilmente. Vi consiglio di farla alla sera, come indicato sulla confezione, perchè lascia un leggero residuo da fare assorbire durante la notte. È senza dubbio una delle maschere più efficaci che ho provato ultimamente.

Lip Scrub Kiko e Bubblegum Lush

Pelle secca = labbra screpolate. Nel mio caso molto screpolate, tanto da fare male. Uno scrub delicato fa miracoli e, eliminando le pellicine, permette al burrocacao di idratare al meglio. Questi sono entrambi ottimi, veloci da fare, delicati è leggermente emollienti.

In alternativa uno scrub casalingo fatto con zucchero e miele darà ottimi risultati.

come proteggere la pelle secca dal freddo 3

Reve de Miel Nuxe e Doudoune for Lips Erborian

Ho stick di burrocacao ovunque, in ogni borsa, stanza della casa e tasca, non riuscirei a stare senza. Perchè se la pelle del mio viso semplicemente ‘tira’, quella delle labbra si spacca. Questi sono due trattamenti d’urto che risolvono la situazione, il Reve de Miel in particolare perchè è un burro denso e corposo. Ne metto una bella dose generosa prima di andare a dormire e al mattino ho le labbra morbide e lisce. Non lo dimentico mai, è la mia salvezza!

Il balsamo di Erborian invece è molto più leggero e più adatto al giorno, ma ugualmente idratante, con un discreto effetto lucido.

Olio di Argan Esi

Grazie a questo post di Francesca ho ricordato di avere in casa lo stesso olio di Argan di Esi e ho iniziato subito ad usarlo. Dapprima, come consiglia lei, alla sera come impacco per le mani. Poi visti i risultati, ho messo la bottiglia vicino al lavandino del mio bagno e ora ne metto sempre una goccia dopo essermi lavata le mani. E finalmente ho trovato il modo per avere mani morbide e ben nutrite. Sì perchè se le mie labbra in inverno sono secche, le mie mani sono un disastro tutto l’anno. Secche è dir poco: sono sempre screpolate, ruvide, con le pellicine secchissime e sono tutt’altro che belle da vedere. Non sembrano mai curate, nonostante gli dedichi molte attenzioni e abbia provato ogni tipo di crema.

Ora però, usando regolarmente l’olio di Argan, le mie mani stanno notevolmente migliorando!

Lo uso anche sul corpo e l’ho provato anche sui capelli per nutrirli dopo aver fatto la piega.

come proteggere la pelle secca dal freddo 2

TRUCCO

Ovviamente anche le mie abitudini per il trucco si sono dovute adattare, almeno per quel che riguarda i prodotti per la base.

Primer Hangover, non mi dilungo perchè ve ne ho già parlato qui! Non lo metto tutti i giorni, ma se sento la pelle più secca del solito o quando mi vedo più stanca.

Fondotinta Liquid Skin Kiko 

Avevo già usato questo fondotinta ad effetto seconda pelle, leggero ma coprente, e sono tornata a comprarlo pochi giorni fa perchè mi ricordavo quanto mi era piaciuto. E’ l’ideale quando la pelle è secca perchè essendo leggero e liquido non appesantisce e non mette in evidenza eventuali pellicine o piccoli segni. Inoltre contiene acido ialuronico che contribuisce ad idratare la pelle. Mi piace perchè è come non averlo! Se c’è una cosa che odio sono quei fondotinta pesanti e fastidiosi che macchiano tutto quello che toccano.

Dark Circle Concealer Kiko

Mai come in questo periodo di pelle problematica sono stata alla ricerca di un correttore che non mi facesse sembrare il mio contorno occhi più rugoso di quello che è! Sarà la stanchezza, sarà la pelle secca e sarà anche l’età, fatto sta che da un po’ mi vedo lo sguardo invecchiato… Le occhiaie invece le ho sempre avute e ormai ho imparato a nasconderle, però cercavo un correttore nuovo e il più idratante possibile. Quando ho preso il fondotinta ho aggiunto anche questo correttore e mi pice molto. E’ liquido ma coprente e soprattutto non segna le rughette e non ci si va a infilare subito dopo averlo steso. Lo consiglio a tutte, anche a chi non ha il problema della pelle secca, ma vuole semplicemente coprire le occhiaie in modo efficace ma naturale.

Usato in abbinamento con il Dark Circle Tone Eraser giallo è la soluzione perfetta per coprire le occhiaie sulle pelli chiare.

come proteggere la pelle secca dal freddo 4

Blush in stick L.A. Lights Smashbox

Quando la pelle è tanto secca sarebbe meglio evitare i prodotti in polvere per non seccarla ulteriormente, ma più che altro perchè non danno un bell’effetto. A me piace molto questo blush di Smashbox, che si applica facilmente e si sfuma con la spugnetta inclusa. E’ di un bel pesca rosato leggermente brillante che sta bene un po’ a tutte e può essere stratificato fino ad ottenere il risultato desiderato. Lo uso da solo oppure come base per i miei blush in polvere preferiti.

Cipria Minerale Nude Neve

Il cruccio di chi ha la pelle secca è la cipria. Sì perchè può capitare che dia l’effetto faccia infarinata, mettendo in evidenza anche il minimo segno di espressione… Ma soprattutto fa tirare la pelle ed è davvero fastidiosa! In questo periodo cerco di usarla il meno possibile e comunque solo sulla zona T, perchè certi giorni subito dopo averla messa sento il bisogno di spruzzare dell’acqua sul viso per avere sollievo.

Mi sto trovando bene con questa di Neve perchè non contiene talco e quindi è indicata per la pelle secca, ma sono sempre alla ricerca della cipria idratante perfetta. Anzi, se ne avete una da consigliarmi fatemelo sapere!

Spero di avere aiutato tutte quelle tra voi che hanno il problema di proteggere la pelle secca dal freddo. E se avete prodotti e rimedi da consigliarmi siete le benvenute!