Buon pomeriggio a tutte!

Oggi vi propongo un post un po’ diverso dal solito, poche parole e tante immagini per farvi iniziare la settimana con un po’ di leggerezza e aria di vacanza. Vi porto a Saint-Tropez!  Vivere a due passi dalla Francia e dalla meravigliosa Costa Azzurra e’ una gran fortuna di cui a volte, noi che ci siamo abituati, non ci rendiamo conto;  in mezz’ora siamo a Nizza, in meno tempo ancora possiamo raggiungere Montecarlo (che pero’ son sincera io non amo particolarmente…), e poi, costeggiando una costa che offre scorci spettacolari, in un paio d’ore si arriva a Saint-Tropez.

Fino agli anni ’50 non era che un piccolo villaggio di pescatori, ma negli anni ’60 e’ diventata celebre  grazie a Brigitte Bardot che qui ha girato uno dei suoi primi film, e da allora ha mantenuto intatto il suo fascino di meta preferita del jet set internazionale.

Ma Saint-Tropez e’ anche uno stile di vita rilassato, senza fretta, immersi nella mondanita’ dopo il tramonto, ma lontani dal caos durante il giorno.  Vivere ‘à la tropezienne’ e’ un po’ come essere in vacanza, e anche chi ci vive e lavora ha quell’aria rilassata che difficilmente mi e’ capitato di vedere da altre parti. Abiti informali ma chic e ricercati, cagnolino al guinzaglio, borsa di paglia, occhiali da sole e sorriso sulle labbra, ecco quello che ho visto qui.

Ma ora vi lascio alle immagini!

La colazione da Senequier e’ d’obbligo: croissant al burro, caffe’ e spremuta. Questo grande locale con i tavolini rossi in tipico stile francese, si trova proprio sul porto ed e’ il posto migliore per ammirare gli yacht, osservare la gente che passa e sentirsi immersi nell’atmosfera della citta’.  Alla domenica mattina e’ praticamente deserto, ma piano piano si anima e alla sera e ‘ difficile trovare un posto libero per prendere un aperitivo.

Abbiamo trascorso la mattinata passeggiando lungo il porto senza fretta, il tempo non era niente di che ma poi e’ uscito un sole caldissimo!

Saint-Tropez e’ il posto ideale per lo shopping, c’e’ una scelta infinita, si trova qualsiasi marca di qualsiasi genere, soprattutto marchi di lusso, ma i miei negozi preferiti sono quelli piccoli e dall’inconfondibile stile tropezienne un po’ boho chic (e mi sono innamorata di queste borse di paglia con i pom pom!

collage negozi

iphone fino 6 giugno 16 081

I francesi, come noi italiani, amano il rito dell’aperitivo, per cui prima di pranzo abbiamo scelto il nostro tavolino all’aperto e abbiamo ordinato l’aperitivo piu’ francese che c’e’: Kir, Perroquet e Perrier con il limone. La vista sul porto e’ sempre affascinante, c’e’ un via vai continuo e si sente il profumo del mare. Nel frattempo era uscito il sole ed erano arrivate le oltre 6000 vespe dei Vespa World Days che si sono tenuti proprio a Saint-Tropez la settimana scorsa. E’ stato bello essere immersi in quel frastuono di clacson, motori e risate!

(per chi non lo sapesse: il Kir e’ un cocktail a base di vino bianco e creme de cassis, ovvero ribes nero, mentre il Perroquet si fa con Pastis, il tipico liquore all’anice, e menta diluiti con acqua naturale. E’ tipicamente francese ma nella Liguria di Ponente e’ altrettanto conosciuto)

iphone fino 6 giugno 16 120

Questa invece e’ la centrale Place de Lices, dove si tiene il mercato settimanale e dove, come da tradizione francesissima, si gioca a bocce all’ombra dei platani e in estate si cerca il fresco seduti sulle panchine. Fino a tarda mattinata e’ praticamente deserta e silenziosa ma verso l’ora di pranzo si riempie di turisti perche’ sulla piazza si affacciano molti ristoranti. Ed e’ proprio qui che abbiamo pranzato, lontani dalla folla sul porto per godere di un po’ di pace.

Impossibile resistere alla torta alle fragole!

Al pomeriggio abbiamo gironzolato ancora un po’ e siamo stati da Reminiscence per comprare Rem, il profumo che piu’ di ogni altro sa di mare e di vacanze, unico acquisto di questa giornata in cui avrei comprato ogni cosa.

Sapevate che esiste Sephora Plàge?! Io non ne avevo idea ed e’ la prima volta che ne vedo uno e onestamente mi e’ sembrato uguale in tutto e per tutto ad altro negozio Sephora che abbia mai visto

iphone fino 6 giugno 16 148

Il dopo pranzo e’ il momento ideale per perdersi fra le stradine del centro e cogliere piccoli dettagli e scorci che quando c’e’ troppa gente si rischia di perdere

collage scorci

Il cielo blu che spunta fra le case, una finestra con le tende che svolazzano al vento, un piccolo ristorante in una viuzza stretta stretta, una persiana di quell’azzurro che ci ricorda che siamo vicini alla Provenza…

E poi una tipica creperie e l’immancabile Laduree.

Camminando senza direzione ci siamo ritrovati sul porto, giusto in tempo per un gelato prima di ripartire

E questa e’ la mia foto preferita, un cancello aperto su un giardino dall’atmosfera perfetta

iphone fino 6 giugno 16 135

Si tratta della Maison Blanche, un albergo dove anni fa ho dormito con la mia famiglia. Andavamo spesso a Saint-Tropez… andavamo al mare, mangiavamo tanti meloni che qua sono buonissimi, staccavamo dalla routine e, semplicemente, stavamo insieme. Beh ripensare a quei week end di tanti anni fa mi ha emozionata e mi e’ venuta un po’ di malinconia… Poi ho pensato che ero di nuovo li’, sempre con la mia famiglia, ma che la ragazzina di una volta era li’ con un bimbo nel passeggino e un marito per mano e mi sono sentita cosi’ fortunata da commuovermi.

Per questo Saint-Tropez restera’ per sempre uno dei luoghi del mio cuore.

 

Share the love!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •